Diventa un “Atleta-Allenatore” di Ottimismo

Eccomi qui in versione “Allenatore di Ottimismo” con tanto di felpa sportiva firmata CLUB degli Ottimisti 🙂 … ma come capirai tra poco, sotto quella felpa da Allenatore c’è una maglietta da Atleta!!

Questo messaggio è principalmente rivolto ai Soci del CLUB ma puoi leggerlo anche se sei un Ospite e chissà che non ti venga voglia di diventare un Socio 🙂

In definitiva però parliamo di qualcosa che riguarda tutti a prescindere dal CLUB… e quindi leggi pure fino alla fine!

Proprio l’altro giorno, una importante rivista italiana, presente nelle edicole da 20 anni, in occasione di un servizio speciale sull’ottimismo, in cui si parlava di un libro appena uscito e scritto da una neuro-scienziata inglese, mi ha voluto intervistare in veste di Esperto italiano di Ottimismo!

Puoi immaginare la soddisfazione di essere chiamato in questa veste e da questo episodio è nata la considerazione che mi ha portato a scrivere questo articolo: come sono diventato un Esperto? Com’è che oggi per lavoro faccio l’Allenatore di Ottimismo? Sono ancora un buon Atleta di Ottimismo?

Come puoi immaginare allenare il mio ottimismo e cercare di vivere una vita “ottima” a 360° è un mio obiettivo personale… anche se mi domando: chi non vorrebbe vivere una vita “ottima”?

Eppure proprio attorno a questa considerazione persino ovvia, cioè che tutti vogliamo vivere una vita migliore, ruota la riflessione di oggi.

Quando facciamo qualcosa… è meglio farla per interesse personale oppure pensando di fare l’interesse altrui?

Ad esempio, si diventa allenatori di qualcosa, per aiutare gli altri ad allenarsi oppure per allenare se stessi?

Se la parola “allenatore” ti suona strana o la ritieni legata solo al mondo dello sport, puoi sostituirla con “insegnate”… e quindi la domanda diventa: si insegna per aiutare gli altri ad imparare oppure per imparare meglio in prima persona? 

Vorrei farti scoprire come l’altruismo e l’egoismo, cioè fare le cose per sé oppure per gli altri, possono trovare un mix unico e virtuoso e aiutarti a crearlo per te.

Il concetto semplice è che nella vita tutti possiamo essere “allievi e insegnati”, “atleti e allenatori”, nel senso che ognuno di noi ha delle cose in cui è maestro e che può trasmettere ad altri mentre delle altre in cui è novizio e per le quali  dovrebbe trovarsi dei maestri.

Questo credo che sia indiscutibile! Alzi la mano chi è maestro in tutto… o chi non sa fare proprio nulla di nulla… Fortunatamente ognuno di noi, nonostante delle carenze, ha anche delle abilità e delle risorse.

Ma allora quand’è che dovremmo insegnare e quando imparare?

E’ questo il punto centrale del ragionamento: dovremmo fare sempre entrambe le cose contemporaneamente!

Naturalmente qui non parlo di insegnare la matematica o la storia come fanno i professori a scuola… ma parlo di insegnare una tua abilità pratica, infondere ad altri la tua “saggezza”, insegnare ad altri un modo corretto di ragionare o trasmettere uno stile di vita e dei valori.

Forse pensi che siano cose che non ti riguardano… ma non è così! Tutti noi abbiamo “allievi”, perchè tutti noi abbiamo persone che imparano da noi:
– i figli prima di tutto
– allievi veri e propri se per lavoro fa i l’insegnante o l’istruttore di qualsiasi cosa
– fratelli, parenti vari, mariti e mogli
– colleghi e clienti
– persino i genitori stessi alle volte imparano da noi

Quello che voglio dire è che ci sono continuamente persone a cui, più o meno volontariamente, insegniamo qualcosa; alle volte a parole e in modo formale, altre volte con l’esempio e semplicemente vivendo!

Al tempo stesso però le stesse persone sono anche quelle che ci possono insegnare quello che noi non sappiamo fare… anche se non è il loro mestiere e se non lo fanno in modo consapevole o professionale.

Ed è qui il punto centrale del discorso di oggi: cosa significa per te diventare un atleta di “ottimismo applicato”?

Se ci tieni a vivere meglio, ad imparare ad essere più felice e “ottimizzare” la tua vita… ti devi trovare dei “maestri”, cioè persone che secondo te fanno bene (o comunque meglio di te) quello che tu vuoi imparare a fare!

Se vedi l’essere allievo o il farti allenare, in questa prospettiva capisci bene che è una cosa che fai per “egoismo”, nel senso che sei tu ad avere il vantaggio: più impari meglio stai, più ti alleni più bravo diventi e meno fatica fai.

Al tempo stesso però, forse hai già scoperto che quando cerchi di trasmettere qualcosa ad altri, ti accorgi se sei veramente bravo in quella cosa stessa. Ed ecco perchè dico che anche insegnare in fondo è qualcosa che puoi fare per “egoismo” perchè permette a te di capire quanto bravo sei… a patto ovviamente che non scarichi la responsabilità dell’apprendimento sul tuo allievo (come fanno tanti pessimi insegnanti).

Se tu insegni sai che tu stesso avrai un beneficio, poichè ogni volta che spieghi qualcosa, tu stesso la stai ripassando e se sei onesto con te stesso, hai l’occasione per capire se tu per primo sei un buon esempio di quello che “predichi”. Alle volte insegnare ti fa capire che devi tornare ad imparare… quantomeno imparare ad insegnare 🙂

Naturalmente gli stessi 2 ruoli, “allenatore e atleta” li puoi interpretare per altruismo.

E’ chiaro che se veramente stai insegnando qualcosa di utile a qualcuno gli stai facendo un favore e lui potrà trarne vantaggio. Per quanto tu possa farlo anche in cambio di soldi, come un professore, un istruttore di tennis o come nel mio caso un “coach dell’Ottimismo”, ciò che dai insegnando cose preziose ha sempre più valore dei soldi che ricevi e comunque un vero insegnante lo farebbe e spesso lo fa proprio per il piacere di dare e trasmettere; per altruismo.

Spero che tu stia seguendo il ragionamento e ti parlo di questo perchè non sopporto i “finti benefattori” che vogliono farti credere che fanno tutto gratis… e quindi voglio sottolineare che c’è sempre un ritorno di qualche genere, anche nel gesto apparentemente altruistico del regalare o del fare gratis.

Non sto dicendo che non si possa fare qualcosa gratis e che si debba fare tutto in cambio di qualcosa, perchè anche io do un sacco di materiale gratuito, faccio volontariato o insegno delle cose che so, senza farmi pagare… ma sto proprio dicendo che in realtà lo faccio per un “sano egoismo”… perchè so che io stesso imparerò qualcosa e comunque perchè mi fa piacere e mi fa sentire bene!

Sta di fatto che personalmente preferisco uno più diretto che ti dice: << anche se lo faccio con passione  questo è il mio lavoro e quindi mi faccio pagare! >>

Insomma, il “sano egoismo” di cui parlo ha un nome preciso: Egoismo Altruistico ed è proprio il mix di cui ti parlavo all’inizio e che vorrei insegnarti e invitarti ad usare nella tua vita.

L’Ottimismo Realistico che insegnano e impariamo qui nel CLUB non riguarda le classiche materie scolastiche e nemmeno altre materie come la PNL, l’analisi transazionale, la psicologia, l’ennegramma o altre.

Qui nel CLUB è diverso, qui insegniamo e impariamo l’Ottimismo applicato, cioè come fare meglio quello che tutti vogliamo fare nella vita:
– essere più positivi e felici
– stare meglio fisicamente
– avere più soddisfazioni professionali
– guadagnare di più
– intrattenere relazioni e rapporti migliori
– divertisti e rilassarsi di più

Allora? In che senso dovresti e potresti essere un Allenatore di Ottimismo Applicato?

E’ chiaro che se sei Socio del CLUB ti interessa imparare certe cose e quindi fare l’atleta… ma ciò che voglio dirti è che per essere un atleta migliore e imparare di più dovresti essere anche un allenatore e insegnare quello che impari!

Proprio così: impara per egoismo e insegna per egoismo!
Ma al tempo stesso: insegna per altruismo e impara per altruismo, cioè essere migliore per gli altri!

Sembra un paradosso ma il modo migliore di allenarsi, di imparare qualcosa è pensare al fatto che se tu diventi una persona migliore… ne hai un vantaggio egoistico ma ne traggono vantaggio anche le persone attorno a te e quindi stai dando un vantaggio altruistico!

Mi segui? E’ la magia dell’egoismo altruistico; lo fai per te ma va bene anche per gli altri!

Così come tu trai vantaggio da un fratello, un collega o un amico che può insegnarti e trasmetterti qualcosa in cui lui è maestro, tu puoi dare lo stesso vantaggio diventando più bravo in delle cose importanti; diventando un atleta-allenatore!

Chi fa una cosa così “saggia” come voler migliorare non lo fa mai solo per se stesso, perchè in fondo, che lo ammetta o meno, magari vede dei difetti in sé ma li vede anche negli altri… ed è normale che sia così.

Tuttavia per quanto possa essere bello pensare di aiutare gli altri a migliorare… la motivazione principale dovrebbe essere di “sano egoismo” e se ci pensi non può che essere così: come potresti essere un allenatore credibile se volessi aiutare qualcuno a fare qualcosa che tu stesso non fai?

Insomma egoismo e altruismo nello Sviluppo Personale si devono sempre intrecciare in questo mix virtuoso e in fondo è proprio per questo che ti invito a seguire le Lezioni del CLUB, mese dopo mese, con una doppia prospettiva: di atleta e di allenatore.

Più impari più puoi insegnare e più insegni più impari… ed è così che fai scattare un ciclo virtuoso!

Fai attenzione che è vero anche il contrario: meno impari meno puoi insegnare e se non insegni non impari!

Attorno a te è pieno di persone che potrebbero imparare da te alcune delle cose che insegnami qui nel CLUB e paradossalmente sono le stesse persone da cui tu potresti imparare altre cose che tu non sai… eppure il primo passo lo devi fare tu: essere un Atleta-Allenatore per egoismo-altruistico 🙂

Onestamente non posso pensare che l’unico modo di imparare le cose che insegniamo qui nel CLUB sia partecipare al CLUB stesso… perchè io stesso le ho imparate e le imparo ogni giorno da tante altre fonti… eppure posso dirti che qui ho concentrato veramente il meglio di quanto so e il mio impegno a dare il massimo è “maniacale”. Chi mi conosce anche dal vivo… sa quante ore passo qui nel CLUB e con che passione metto tutto me stesso e la mia “vita” in ogni riga che scrivo!

Quindi il messaggio di oggi è si rivolto a tutti i Soci ma ovviamente è un messaggio che ritengo valido per chiunque e a chi non vorrà mai far parte del CLUB, dico che comunque dovrebbe cercare di essere un buon Atleta-Allenatore per suo interesse, per suo vantaggio, per suo Egoismo!

Ok… spero di averti dato un po’ di entusiasmo e voglio concludere dicendoti che se il CLUB sta avendo tanto successo è proprio perchè tante persone capiscono che nonostante in alcuni delle 18 Aree della vita possano già sentirsi ok… c’è sempre qualcosa da imparare, ma anche che il tipo di Lezioni che ci scambiamo non sono “teoriche e scolastiche” ma sono pratiche… qualcosa che mentre lo impari ti aiuta anche ad insegnare meglio.

Vorrei che ogni Socio del CLUB si sentisse quello che è veramente:
– un atleta di ottimismo… perchè usa me come allentare 🙂 e ogni mese accetta una SFIDA e fa degli esercizi
– un allenatore  di ottimismo… perchè ogni mese può insegnare quello che impara ed essere un esempio!

Sinceramente posso dire che da quando ho aperto il CLUB, la mia vita per prima è cambiata in meglio e l’impegno che ho preso con tutti i Soci, ma anche con gli oltre 20.000 ospiti, è un impegno che mi rende ogni giorno migliore perchè posso imparare dai vostri stessi commenti e perchè non oso mai insegnare nulla che io stesso non abbia prima imparato e che io stesso non voglia imparare meglio ancora!

Se sei già Socio ti auguro di avere le stesse soddisfazioni che ho io e se ancora non lo sei ti auguro di diventarlo! Da oggi poi c’è anche la nuova modalità TRY e provi 7 giorni gratis.

Con passione sincera ed “egoismo-altruistico” 🙂

Ti auguro di vedere il mondo con Ottimismo ma Realistico !

 

Se ti è piaciuto l'articolo... continua


Pensi di essere pessimista? Scoprilo...
Non ricevi mai buone notizie? Eccole...
Vuoi diventare Ottimista ma Realista? Inizia...

Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*